Museo Nazionale del Bargello

Il museo

L’antico Palazzo del Podestà di Firenze ospita oggi il Museo Nazionale del Bargello. Dedicato principalmente alla scultura, fa parte dei “Musei del Bargello” insieme alle Cappelle Medicee, ad Orsanmichele, al Palazzo Davanzati e a Casa Martelli.

Con il Regio decreto del 22 giugno 1865, il Museo del Bargello diventa il primo Museo Nazionale d’Italia dedicato all’arte medievale e rinascimentale. La sua collezione di statue è tra le più notevoli a livello mondiale e include capolavori di Donatello, di Luca della Robbia, di Andrea del Verrocchio, di Michelangelo Buonarroti, di Benvenuto Cellini e di tanti altri.

Dall’origine la sua collezione proviene da quelle medicee, ma altri materiali sono affluiti da donazioni,  prestiti privati e soppressioni di ordini monastici a seguito dell’Unità d’Italia.

La collezione

Il Museo si sviluppa su tre piani: al piano terra, si trova il cortile e la Sala di Michelangelo con le sculture del Buonarroti, di Cellini, di Giambologna e dell’Ammannati. Il primo piano, invece, si inaugura con l’imponente Sala di Donatello, e poi le sculture-maioliche di Luca della Robbia, le formelle bronzee di Ghiberti e Brunelleschi, le raccolte di arte islamica, l’antica Cappella affrescata da Giotto ed altre sale. All’ultimo piano trovano luogo le raccolte di Andrea e Giovanni della Robbia, la Sala dei Bronzetti, la Sala di Verrocchio, la Sala del Medagliere, e la Sala dell’Armeria dove sono esposti oggetti dell’antica armeria medicea.

Le opere

  • Marzocco, 1418-1420, Donatello (1386-1466)
  • David, ca. 1440, Donatello (1386-1466)
  • Madonna con Bambino (detta Madonna della mela), 1441-1445, Luca della Robbia (1400-1482)
  • David, 1466-1469 circa, Verrocchio (Andrea di Cione) (1435-1488)
  • Bacco, 1496-1497, Michelangelo Buonarroti (1475-1564)
  • Mercurio volante, 1578-1580 circa, Giambologna (1529-1608)

Gli artisti

  • Donatello (1386-1466)
  • Luca della Robbia (1400-1482)
  • Verrocchio (Andrea di Cione) (1435-1488)
  • Michelangelo Buonarroti (1475-1564)
  • Giambologna (1529-1608)

Foto: Cortile del Museo Nazionale del Bargello, Firenze

VIA DEL PROCONSOLO, 4, 50122 FIRENZE – ITALIA
Orari di apertura:

Lunedì, mercoledì, giovedì, venerdì; prima, terza e quinta domenica del mese dalle ore 08:15 alle ore 13:50.
Sabato dalle ore 08:15 alle ore 18:50.

Chiusura:

Martedì; Seconda e quarta domenica del mese.

Tempo medio di percorrenza:

1-2 ore

Libri e Guide

Merchandise

Musei correlati

Corridoio Vasariano

Il Corridoio Vasariano, chiuso alle visite nel 2016 per ragioni di sicurezza, riaprirà al grande pubblico una volta ultimati i lavori di ammodernamento, climatizzazione e illuminazione che lo renderanno un percorso interamente accessibile e aperto a tutti.


Galleria degli Uffizi

A partire da €15,00

La Galleria degli Uffizi, costruita tra il 1560 e il 1580 su progetto di Giorgio Vasari, è tra i musei più importanti al mondo per le sue straordinarie collezioni di sculture antiche e di pitture (dal Medioevo all’età moderna).


Tempo medio di percorrenza:

2-3 ore

Galleria dell'Accademia

A partire da €12,00

La nascita della Galleria risale al 1784, quando il Granduca di Toscana Pietro Leopoldo riorganizza l’antica Accademia delle Arti del Disegno, fondata nel 1563 da Cosimo I de’ Medici, nella moderna Accademia di Belle Arti. La nuova istituzione doveva ospitare una raccolta di dipinti antichi, moderni e di sculture al fine di facilitare la conoscenza e lo studio ai giovani allievi dell’Accademia.


Tempo medio di percorrenza:

1-2 ore

Carrello
bearound-logo